BAMBARCO tra i primi enti in Italia

BAMBARCO tra i primi enti in Italia

Nei primi sei mesi del 2020, Bambarco si posiziona tra i primi 6 enti in Italia per numero di adozioni concluse. Ma senza aiuti il futuro è incerto.

L’emergenza Covid 19 ha segnato l’operatività di tutta l’adozione internazionale ed ha colpito in maniera importante tutto il settore.

La CAI pubblica i dati relativi ai primi sei mesi del 2020 ed i numeri rispetto al 2019 crollano in maniera importante. (leggi qui)

Bambarco si posiziona comunque tra i primi 6 enti italiani, con 9 adozioni concluse (7 in India e 2 in Federazione Russa).

Stavamo lavorando molto bene“, dichiara il presidente Marisa Tomasella, “quando l’emergenza Covid ha bloccato i viaggi all’estero e ci ha costretto a ri-organizzare il lavoro. Non abbiamo mai chiuso nonostante le difficoltà economiche, le entrate crollate, gli aiuti che non sono ancora arrivati per il nostro settore. Stiamo tenendo duro grazie alla collaborazione dei nostri dipendenti in Italia e all’estero e tutti i consulenti, abbiamo implementato le attività da remoto e non abbiamo mai interrotto i contatti con l’estero e con le nostre coppie“.

L’auspicio, comune a tutti, è che si possa riprendere al più presto la normale attività per dare una famiglia a tutti quei bambini che ancora stanno aspettando.

Purtroppo“, conclude il presidente Tomasella, “se non arriveranno gli aiuti promessi dalla CAI e questa emergenza dovesse protrarsi, il futuro di tanti bambini che aspettano potrebbe non avere un orizzonte certo“.

Leave your comment

Please enter your name.
Please enter comment.